Pere, zola e noci ma abbinate al vino giusto

Quando l’abbinamento piatto – vino è perfetto il gusto ci guadagna! 

ricetta pere zola e noci abbinamento al vino

 

 

 

 

La passione per la cucina mi ha portato spesso a pensare all’abbinamento delle mie ricette con il vino ma è ancora un campo per me da approfondire. Nel frattempo mi diletto a cercare informazioni qua e là sul web. 

Ho preparato un antipasto di una semplicità estrema ma con un gusto particolare: la dolcezza della pera, il sapore forte del formaggio erborinato e il retrogusto amarognolo della noce

Ingredienti per 4 persone

  • 2 pere Kaiser morbide
  • 100 gr zola dolce e cremoso
  • una manciata di noci sgusciate

Procedimento

vino pinot grigio

Lavate le pere e senza sbucciarle, affettatele per il senso della lunghezza per uno spessore di 4/5 millimetri. Lavorate lo zola a crema con una forchetta. Spalmatela sulle fette di pera, e spolverate con le noci sbriciolate grossolanamente.

Ho servito la mia ricetta abbinandola ad un vino bianco delicato dal sapore e profumo fruttato. Il Pinot Grigio prodotto in Trentino.

 

Per arrivare alla mia scelta, giusta o sbagliata che sia ma che mi ha dato soddisfazioni dal punto di vista gustativo, ho fatto ricerche in internet 🙂

Quando l’acquisto ti ispira perchè rimani conquistata dal fattore emotivo.

vino sommelier GardiniMentre navigavo in internet, mi sono imbattuta nel sito web della catena di supermercati a marchio Eurospin e ho trovato una sezione molto interessante che parla di #vinieurospin integralmente prodotti. Questo termine ha colpito molto la mia attenzione. 

Nonostante Eurospin si batta per fornire ai propri clienti dei prodotti a basso costo, pone molta cura alla qualità della materia prima. Infatti si avvale della collaborazione di un sommelier, Luca Gardini che nel 2010 ha ottenuto il riconoscimento di “Miglior Sommelier del Mondo”, per la scelta delle cantine e dei vitigni. 

Cosa intendono allora per integralmente prodotti? Le aziende vinicole seguono scrupolosamente tutta la filiera del vino, dalla vigna all’imbottigliamento. Infatti è la stessa azienda che coltiva della vigna, fa il raccolto, vinifica e imbottiglia il vino. In questo modo è possibile avere tutta la cura necessaria del prodotto venduto mantenendo dei prezzi concorrenziali, a basso costo. 

vino chianti

Ovviamente la collaborazione con il sommelier Luca Gardini e la sua grande esperienza, aiuta nella scelta delle aziende di produttone, sparse su tutto il territorio italiano, nelle zone vitivinicole più idonee per ottenere vini DOC/IGT/DOCG.

Un altro vino che mi ha conquistata è stato il Chianti Classico, un vino rosso dal gusto fruttato, leggermente alcolico. Prodotto in Toscana.

Vi consiglio di abbinarlo ad un bel piatto di tagliatelle al ragù di agnello e carciofi (ecco qui la mia ricetta).

Un abbraccio

Lorena

Related Post

Rispondi