Una merenda genuina in una location da favola: torta alle carote

Visitando Vistaterra, non può mancare una merenda semplice e genuina: torta alle carote.

ricetta torta alle carote

 

Qualche giorno fa sono stata invitata a visitare una location da favola, Vistaterra, situata nel Canavese, un territorio a me sconosciuto. Sono sempre molto affascinata dallo scoprire quanti posti meravigliosi sono nascosti nella nostra bella Italia. Ovviamente come per tutti i luoghi che visito non posso che portare a casa un “ricordo gastronomico” ed è stata la volta di una ricetta semplice che mi ha gentilmente regalato lo Chef Raffaele Cerrato, quella della torta alle carote senza burro, ma ve ne parlo dopo 😉

Voglio prima raccontarvi un pò della location che ho visitato e che mi è rimasta nel cuore per la sua bellezza e per il progetto che, seppur ancora in fase di completamento, si preannuncia molto interessante. Non vedo l’ora di rivedere l’opera finita. Dovete sapere che Vistaterra si trova a poco meno di un’ora e mezza da Milano, in provincia di Torino. Dalla ristrutturazione del fatiscente Castello di Parella ormai in stato di abbandono, hanno dato vita ad un complesso meraviglioso. Comprende camere d’albergo elegantemente arredate, ristoranti, un’enoteca, botteghe per valorizzare le eccellenze agroalimentari e artigianali del territorio circostante e, ancora in fase di prossimo completamento, una Spa accessibile non soltanto agli ospiti. Charme e coccole per un soggiorno da favola. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Naturalmente il progetto di Vistaterra coinvolge anche e soprattutto l’area verde che circonda il Castello dove si trovano le vigne che producono l’Erbaluce di Caluso DOCG, vino tipico del Canavese. Ma non solo…

E’ prevista la realizzazione di un biolago balneabile la cui acqua sarà depurata in modo naturale con la fitodepurazione, la sistemazione di tutta l’area verde circostante, la realizzazione di orti ad agricoltura biologica per la produzione di prodotti a km zero, di un punto di ristoro con cottura a legna.

Un progetto proiettato sul futuro.

La peculiarità che affascina in tutto questo progetto è la sostenibilità dell’ambiente e di chi lo abita. Il recupero delle tradizioni, la riscoperta dell’importanza della terra e dei suoi prodotti, la piacevole sensazione del contatto con la natura … il tutto con un occhio di riguardo, creando delle strutture a basso impatto ambientale, recuperando i materiali locali, utilizzando materiali naturali e riciclabili.

Ovviamente durante la mia visita ho potuto assaggiare i prodotti locali. Siamo partiti dall’aperitivo con salumi e formaggi serviti nella cantina annaffiati con ottimi vini tra cui l’Erbaluce. A pranzo hanno servito del tonnato di Fassona accompagnato da una giardiniera fatta in casa; a seguire tajarin (pasta tipica piemontese) conditi con semplice pomodoro e basilico. Sembrerà un piatto banale ma fidatevi, non ho mai mangiato una pasta al pomodoro così buona e profumata. Sono stati realizzati piatti di una semplicità estrema ma che hanno messo in evidenza la qualità della materia prima. Non poteva certo mancare la merenda: una soffice torta alle carote aromatizzata al limone e arancio senza burro. Gentilmente lo Chef mi ha regalato la ricetta che poi ho fatto subito una volta a casa: purtroppo la torta ha avuto vita breve, se non la fotografavo quando era ancora calda avrei dovuto farvi vedere solo le briciole 🙂

Ingredienti:

  • 300 gr farina di mandorle
  • 300 gr carote tritate
  • 300 gr zucchero di canna grezzo
  • 80 gr di farina 00
  • 1 uovo
  • 1 bustina di lievito
  • succo e scorza di arancio e limone
  • poco latte
  • mandorle a scaglie

ricetta torta alle carote e mandorle

Procedimento

Grattugiate la scorza di limone e arancio, mescolatele allo zucchero di canna grezzo aromatizzandolo.

Aggiungete le carote tritate, l’uovo, il succo di mezzo arancio e mezzo limone, la farina di mandorle, la farina 00 e il lievito. Amalgamate tutto con cura e aggiungete poco latte, quanto basta per ammorbidire l’impasto affinchè si possa mescolarlo e renderlo omogeneo.

Rivestite una tortiera con la carta forno bagnata e strizzata bene. Versate l’impasto nella tortiera e distribuite sulla superficie le mandorle a scaglie. Mettete nel forno già caldo.

Cuocete prima 10 minuti a 140° con forno ventilato e poi 40 minuti a 180° con forno statico.

Possibilmente fate raffreddare la torta alle carote prima di servirla.

Buon appetito.

Lorena

 

Se ti è piaciuta la ricetta condividila sul tuo profilo social ed invita anche i tuoi amici a visitare il mio blog 😉

Se vuoi  ricevere le mie ricette iscriviti alla Newsletter gratuita (trovi il campo qui sul blog) e riceverai tramite mail ogni ricetta pubblicata.

Visita  anche la mia pagina  Passione Cuoca su facebook, per rimanere sempre aggiornati. Mi trovi anche su Instagram e Twitter.

 

 

Related Post

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.