Acciughe o alici fritte

ricetta alici fritte

 

Acciughe o alici fritte: un ottimo apporto di omega 3 con questo delizioso pesce azzurro.

Vi piacciono le alici o acciughe come dir si voglia? Oggi alici fritte. Credo sappiate che le alici sono uno dei pesci più buoni dal punto di vista della salute, un ottimo pesce azzurro che oltre a tante qualità nutritive ha un buon apporto di omega 3, grassi considerati buoni perchè contribuiscono al buon funzionamento dell’apparato cardiaco, combattono il colesterolo cattivo favorendo quello buono. In una corretta alimentazione il pesce azzurro andrebbe consumato in abbondanza, ovviamente non sempre fritto ma ogni tanto uno sfizio si può concedere. Visto che il fritto non è per cui salutare, cerchiamo di rispettare almeno alcune cose fondamentali come l’utilizzo di un olio adatto alla frittura che non raggiunga facilmente il punto di fumo, una cottura con la fiamma non troppo alta e una volta cotto l’alimento, il passaggio su carta che possa assorbire l’unto in eccesso.

Ingredienti per 4 persone 

  • 700 gr alici fresche
  • farina bianca
  • sale
  • olio di arachidi o extravergine di oliva

Procedimento

Preparare le alici fritte è elementare e come dicevo sopra basta solo rispettare poche semplici regole. 

Pulite le alici eliminando la testa, le interiora e lavatele bene. Le lische vanno lasciate perchè quelle delle alice sono talmente sottili che si possono mangiare senza alcun problema. Asciugate le alici con della carta da cucina e infarinatele con la farina bianca. Passatele dentro ad un colino in modo che perdano tutta la farina in eccesso.

Nel frattempo mettete sul fuoco una padella con abbondante olio e fatelo scaldare bene a fiamma medio-bassa. Quando l’olio è ben caldo mettete dentro le alici, poche per volta.

Ricordate che il fritto deve galleggiare e non toccare il fondo per cui è preferibile una padella stretta ma con bordi alti. Tenete anche in considerazione che maggior quantità di alimenti inserite nella padella e minore sarà il risultato che otterrete una buona frittura.

Una volta cotto il pesce, fatelo scolare bene su carta assorbente da cucina in modo che perda tutto l’olio in eccesso.

Servite con un pizzico di sale e una spruzzata di limone.

Un abbraccio

Lorena

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.