Carrè di agnello glassato con purea di fave

carrè di agnello glassato

Sulla tavola di un pranzo in famiglia non può mancare il carrè di agnello glassato con purea di fave.

Buongiorno cari passato bene le festività di Pasqua? Qui al nord il tempo non è stato certo dei migliori ma accontentiamoci. Abbiamo colto l’occasione per stare tranquillamente a tavola in piacevole compagnia, con i nonni e assaporare tante buone cose tra cui il carrè di agnello glassato, fatto al forno e accompagnato da due quenelle di purea di fave. Un buon piatto, semplice e gustoso che tutti hanno apprezzato molto, reso ancora più delicato dall’accompagnamento con la purea.

Ingredienti per 4 persone

  • 1 kg carrè di agnello
  • 1 mazzetto di erbe aromatiche miste
  • 3 cucchiai di miele di arancio
  • 1 spicchio di aglio
  • 50 gr burro
  • 1/2 bicchiere di marsala secco
  • 1 cucchiaino sale

Per la purea di fave

  • 450 gr fave surgelate
  • 50 gr parmigiano grattugiato
  • 3/4 foglie di menta
  • sale e pepe

 

carrè di agnello glassato

 

Procedimento

Preparate un trito di erbe miste: lavate e tritate molto finemente le erbe aromatiche (salvia, rosmarino, menta, timo …) con lo spicchio di aglio. Aggiungete un cucchiaino di sale e il miele. Con il composto ottenuto cospargete e massaggiate la carne in tutte le sue parti.

Mettete il burro in un tegame antiaderente e fate rosolare il carrè di agnello glassato da tutte le parti tenendo il fuoco a fiamma vivace in modo da sigillare bene la carne e formare una leggera crosticina esterna. 

Bagnate il carrè di agnello con il marsala e mettete il tegame nel forno già caldo a 180°. Lasciatelo cuocere per 30 minuti circa bagnando spesso la carne con il suo fondo di cottura.

Nel frattempo preparate la purea di fave: lessate le fave ancora surgelate in acqua leggermente salata e quando prende bollore calcolate 15 minuti di cottura. Scolatele conservando l’acqua di cottura ed eliminate la pellicina esterna. Raccogliete le fave nel bicchiere del mixer, aggiungete il parmigiano grattugiato, il sale, il pepe e le foglie di menta. Frullate tutto fino ad ottenere una purea morbida, aiutandovi con l’acqua di cottura delle fave che va aggiunta un cucchiaio alla volta fino ad ottenere la giusta consistenza. 

Quando il carrè di agnello glassato al forno è cotto, porzionatelo nei singoli piatti e servitelo con due quenelle di purea di fave.

Sapete fare le quenelle?

E’ semplicissimo: prendete un cucchiaio di purea di fave e aiutandovi con un altro cucchiaio, passatelo 3/4 volte da un cucchiaio all’altro. Prelevate il composto con il lato del cucchiaio e non con la punta. 

Servire dei composti a quenelle rende solo esteticamente più bello e invitante un piatto ma ciò che conta è la bontà di quello che avete preparato per cui se non riuscite a farle, servite la vostra purea fi fave a cucchiaiate 🙂

Un abbraccio

Lorena

Lorena

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: