Chiacchiere

Ed ecco che si avvicina il Carnevale e anche quest’anno rispolvero la mia ricetta delle chiacchiere a cui sono molto affezionata ma adesso la voglio condividere con voi che mi seguite. E’ una ricetta che mi fa tornare alla mente quando ero piccola e con i miei genitori e mio fratello spesso si andava a trovare mia zia Rina. Era una donna energica e mi ricordo che ogni domenica pomeriggio la trovavamo con le mani in pasta. Battuta scherzosa ma veritiera dato che a lei piaceva lavorare la pasta e non si veniva via prima di aver assaggiato qualcuna delle sue delizie. 

Questa ricetta lei l’ha data al mio papi che si è cimentato un po’ di volte a farci le chiacchiere ma a dire il vero, da quando sono cresciuta, si è limitato solo a mangiare quelle fatte da me, ovviamente con la storica ricetta della zia Rina. E’ un impasto molto ricco e profumato, ve ne accorgerete già lavorandolo ma da cotte, le chiacchiere, sono una vera delizia. Tant’è vero che quando le faccio, triplico sempre le dosi ma ora gli ingredienti che vi indico sono per un paio di vassoi belli pieni.

Ingredienti 

  • 400 gr farina 00
  • 1 uovo
  • un pizzico di sale
  • 50 ml latte
  • la buccia e il succo di mezzo limone
  • la buccia e il succo di mezzo arancio
  • 50 ml grappa
  • 30 gr burro
  • 3 cucchiai zucchero semolato
  • 1/2 bustina di lievito
  • olio per friggere
  • zucchero a velo per la finitura

chiacchere

 

Procedimento

Sulla spianatoia fate la fontana di farina e facendo un buco al centro aggiungete l’uovo, il sale, il latte, la grappa e il succo di limone e d’arancio. Lavorate l’impasto e aggiungete anche le bucce grattugiate, il burro, lo zucchero semolato e il lievito. L’impasto deve essere lavorato finché non risulta morbido, compatto e liscio.

Adesso dovete stendere l’impasto in una sfoglia sottile. Io uso la macchina per tirare la pasta. Divido il panetto in piccoli pezzetti e li passo prima un paio di volte sul numero 1 e poi una volta sul numero 5.

Stendete sulla spianatoia le strisce ottenute e aiutandovi con una rotella per la pasta dividete le strisce in rettangoli facendo un taglietto al centro di ciascuno.

Intanto mettete sul fuoco l’olio a scaldarsi in una padella larga e profonda, meglio se una wok.

Appena l’olio è bollente mettete dentro le chiacchiere , 7/8 alla volta. Non preoccupatevi se si toccano perché non si appiccicano fra loro. Fate attenzione perché colorano immediatamente e vanno subito girate per poi toglierle un minuto dopo e metterle su un piatto con carta assorbente in modo che perdono l’unto.

Proseguite fino ad ultimare la cottura di tutte le chiacchiere e spolverare con abbondante zucchero a velo. Non vi dico di farlo quando sono fredde perché il tempo che terminate di cuocerle tutte, sono già pronte da divorare. 

E voilà … una tira l’altra.

chiac

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.