Coniglio al latte

IMG_3203

 

Ebbene sì, il coniglio arrosto non mi riesce proprio. Cotto al forno, sul fuoco, più croccante…niente da fare, mio figlio dice che gli piace, non è come quello della nonna. Oggi però l’ho superata finalmente, ho fatto il coniglio al latte. E’ un secondo di carne, molto gustoso e rimane estremamente tenero. E’ una ricetta vecchia che avevo conservato da un giornale di cucina, una pagina strappata e conservata ma che non avevo mai provato a fare perché un po’ diffidente sull’abbinamento degli ingredienti, l’ho un po’ rivisitata ma visto il risultato ve la devo proprio consigliare.

Ingredienti per 4 persone

  • 3 cosce di coniglio con sovracoscia
  • 1 cipolla bionda
  • 750 ml di latte
  • 1 bicchiere brandy
  • 30 gr farina 00
  • 30 gr burro
  • 1 rametto di timo
  • 1 cucchiaino di chiodi di garofano
  • sale e pepe in grani

Procedimento

Per fare il coniglio al latte dovete innanzitutto farlo riposare con gli aromi. Tagliate le cosce a pezzetti (io l’ho fatta in tre parti) e metteteli in una ciotola con una presa di sale, 1 cucchiaino di pepe nero in grani, i chiodi di garofano, il timo e il brandy. Lasciate marinare i pezzi di carne per almeno un paio d’ore, poi scolateli e  passateli nella farina.

Prendete un tegame e mettete a rosolare nel burro la cipolla tritata finemente finché appassisce senza lasciarla colorire. Aggiungete i pezzetti di coniglio e girateli finché non fanno una crosticina, poi bagnateli con il latte caldo, salate e cuoceteli per circa 45 minuti con il tegame coperto, verificate con la forchetta che siano cotti e la carne sia tenera.

Servirli caldi irrorati del loro condimento che si sarà ristretto.

Un abbraccio

Lorena

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.