Finte pesche, la ricetta del portinaio

finte pesche

 

Le finte pesche del portinaio, golosi biscottini bagnti nell’alchermes o caffè e ripieni di morbida crema al burro.

Le finte pesche: vi chiederete come mai del portinaio … ricordi di anni fa, quando lavorarvo in un’azienda e ogni tanto il portinaio, un ometto sardo, passava negli uffici a far assaggiare le sue finte pesche così mi sono fatta dare la ricetta che fino ad oggi era rimasta in mezzo ad un libro. Quando l’ho trovata mi è apparso un sorriso al ricordo del sapore di quei dolcetti deliziosi … ma supercalorici 🙁    ahimè. Vi lascio la ricetta ma fatene pochi perchè la tentazione è troppo forte e non saprete resistere senza mangiarli per poi avere i rimorsi, per cui pochi ma buoni.

Ingredienti per circa 60 biscotti = 30 pesche

  • 250 gr farina
  • 2 uova
  • 70 gr burro
  • 100 gr zucchero
  • 1/2 bustina lievito per dolci
  • caffè o alchermes

Ingredienti per la crema (per 30 pesche)

  • 50 gr burro
  • 50 gr zucchero a velo
  • 2 cucchiai di caffè ristretto

Procedimento

In un contenitore amalgamate tutti gli ingredienti:  il burro tenuto a temperatura ambiente, lo zucchero, la farina, le uova e infine il lievito. Lavorate l’impasto con le mani,  non deve essere appiccicoso. Eventalmente se risultasse troppo morbido, fatelo riposare 15/20 minuti in frigorifero. 

Prendete l’impasto e fate tante palline grandi poco più di una nocciola. Rivestite una o più teglie da forno con la carta forno e posizionate le palline, una accanto all’altra distanziandole due cm in modo che i biscottini possano lievitare.

Infornate subito a 180° per 12/15 minuti.

Nel frattempo preparate la crema al burro: lavorate il burro “a pomata”, deve diventare una crema, aggiungete lo zucchero a velo e due cucchiai di caffè. Anche qui, se la crema fosse troppo morbida potete metterla 5/10 minuti in frigorifero in modo che il burro in essa contenuto si rapprenda un poco.

Quando i biscottini sono freddi, imbevete la parte piatta di tutti i biscotti nel caffè oppure nell’alchermes, oppure potete farne un pò con uno e un pò con l’altro come ho fatto io.

Spalmate la parte piatta di un biscotto con un cucchiaino di crema al burro, accoppiatelo con un altro biscotto e disponete le finte pesche in un pirottino di carta, come quelli per i pasticcini. Proseguite fino ad esaurimento degli ingredienti.

Consiglio:

Se finite la crema e vi avanzassero biscottini, sono buoni per la colazione, da inzuppare nel latte. Se invece avanzasse della crema la potete tenere in frigorifero per un paio di giorni, fare dei muffins ed utilizzarla per la copertura avendo cura di lasciarla prima un’ora circa a temperatura ambiente.

Un abbraccio

Lorena

Vedi anche le ricette dei muffins alle castagne , muffin con frutta secca e cioccolato 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.