Grissini

IMG_2332

 

Buongiorno gente bella, sono di corsa, cavoli il tempo mi sfugge di mano e siamo già a giovedì. Un’altra settimana sta volgendo al termine e se il tempo corre in questo modo ci troviamo ogni giorno più vecchi senza accorgerci. Vabbè l’importante è vivere intensamente la vita e dare il massimo. Come dicevo il tempo vola e mi sono accorta di non avervi dato la ricetta dei grissini che ho fatto l’altro giorno. Da quando ho scoperto il lievito madre mi diverto un mondo a fare il pane e devo dire che mi riesce sempre meglio e sono contenta di ciò, è una mia soddisfazione personale… eccolo

IMG_2338

 

Ho fatto dei bocconcini abbastanza piccoli, poco meno di una palla da tennis, ricordate se vi capita di farlo che le fate delle dimensioni piccole cuoce meglio. Questo mi è venuto ben cotto, ben colorato, leggera crosticina fuori e morbidissimo dentro. Quello avanzato l’ho poi congelato e stamattina l’ho tolto dal freezer un’ora prima di mangiarlo: sembrava appena sfornato. Comunque sono talmente orgogliosa del mio “creato” che mi sono già dilungata troppo perché volevo parlarvi dei grissini. Sì ho fatto anche i grissini visto che mio figlio Andrea li adora e  ne fa fuori un sacco. Adesso vi spiego…

Ingredienti per circa 25/30 grissini

  • 70 gr lievito madre
  • 150 gr farina 0
  • acqua qb
  • sale
  • 1/2 cucchiaino di miele
  • 1 cucchiaio d’olio
  • rosmarino
  • sesamo
  • sale grosso

Procedimento

Come si fa di solito con le lievitazioni che utilizzano il lievito madre, la sera prima bisogna rinfrescare il lievito. La mattina successiva si inizia la preparazione…

Prendete una ciotola e mettete un cucchiaio d’olio, il miele, un cucchiaino di sale fino e mezzo bicchiere d’acqua. Stemperate gli ingredienti velocemente. Aggiungete metà quantitativo di farina e amalgamate, in modo che quando andate ad inserire il lievito, il sale non verrà a contatto con esso perché già mischiato agli altri ingredienti. A questo punto mettete il lievito madre e il resto della farina. Aggiungete pian piano l’acqua a temperatura ambiente e con le mani cominciate a lavorare la pasta. Il panetto che è il risultato di questi passaggi deve essere una palla liscia, omogenea e morbida, no appiccicosa. Per questo motivo non vi do’ il quantitativo d’acqua da inserire ma vi chiedo appunto di aggiungerla poco alla volta regolandovi sulla consistenza dell’impasto che avete tra le mani.

Mettete la vostra “palla” nella ciotola e copritela con la pellicola a cui avrete praticato un paio di forellini. Lasciate la ciotola in un punto caldo della cucina o magari nel forno spento finché raddoppia il suo volume. Anche questo passaggio non è quantificabile perché dipende da tanti fattori tra cui la temperatura che avete in casa vostra ma all’incirca ci vogliono un paio d’ore.

Trascorso il tempo, stendete il panetto con il mattarello; se avete un asse per lavorare la pasta è ottimale, altrimenti su un pezzo di carta forno. Dovete ottenere un rettangolo spesso circa 5/6 mm.

Tagliate il rettangolo a strisce che saranno i vostri grissini. A questo punto io ho preparato degli aghi di rosmarino che ho tritato al coltello con del sale grosso…

IMG_2336

e dei semi di sesamo con granelli di sale fino…

IMG_2334

ma voi potete sbizzarrirvi come più credete…olive sminuzzate finemente, peperoncino, paprika, altre erbe aromatiche, semi d papavero, pomodori secchi sminuzzati….

Prendete i grissini uno alla volta, trattandoli delicatamente in modo che non perdano tutta la lievitazione, passateli sull’ingrediente che avete deciso di usare (rosmarino, sesamo ecc. ) da entrambi i lati; arrotolateli su se stessi e poggiateli su una placca da forno coperta da carta, ben distanziati tra loro.

Mettete ancora nel forno spento per un’ora, poi togliete la placca, accendete il forno ventilato a 180° e preriscaldatelo. Cuocete i grissini per circa 20/25 minuti finché non diventano belli dorati. Fate attenzione a quelli con i semini che tendono a colorarsi più velocemente.

Sfornateli e fate attenzione che non spariscano prima ancora che vi mettiate a tavola.

Se non siete pratici del lievito madre e volete usare il lievito di birra, per questa ricetta utilizzate 220 gr di farina e 1/2 cubetto di lievito di birra che scioglierete in poca acqua tiepida e poi procedete con gli stessi ingredienti descritti sopra.

Un abbraccio

Lorena

IMG_2339

Lorena

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: