La gioia di cucinare insieme

dolce casa cameo

Cucinare insieme in Dolce Casa Cameo, un’emozione per grandi e per piccini.

Adoro cucinare ma se penso a come è nata questa passione non mi so dare una risposta. Penso che sia nata e cresciuta con me, quando passavo le ore ad adorare mia mamma e mia nonna che sfaccendavano in cucina ai fornelli, amavano cucinare insieme e le restavo ad  ammirare, potevo solo guardare senza toccare niente perché ero piccola e avrei pasticciato e loro erano maniache dell’ordine, anche in cucina. Ma intanto le studiavo ed imparavo da due brave maestre.

Crescendo ho potuto mettere in pratica quanto appreso, soprattutto dopo che mi sono sposata e ho avuto la cucina tutta per me. La cucina è il mio regno e mi perdo nei miei pensieri ma a volte mi capita di cucinare insieme alle amiche oppure a mio figlio Andrea.

#InCucinaInsieme

Cucinare insieme ad altre persone è tutta un’altra, decade anche il pensiero dell’esito finale della ricetta ma si pensa alla gioia del momento, l’emozione di un gesto così semplice in sé ma così pieno di emozioni e sensazioni. La condivisione dei compiti, le mani che si sfiorano, le risate.

Fin da piccolo ho sempre lasciato che Andrea gironzolasse in cucina mentre cucinavo, mi piaceva l’idea che anche lui amasse la cucina anche perché non era un gran mangione e pensavo che magari l’avrei stimolato. Lui voleva pasticciare con la farina, fare formine con la pasta frolla e dare forma ai suoi biscottini, mescolare l’impasto della torta e poi leccare alla fine cucchiaio e ciotola … e io lo lasciavo fare.

Oggi che ha ormai vent’anni, Andrea non aspetta altro che avere casa libera per organizzare cene con gli amici, vanno a fare la spesa e poi di corsa in cucina insieme. Se penso che basta così poco a questi ragazzi per divertirsi mi si riempie il cuore di gioia: una bella squadra di ragazzi, una cucina a disposizione e tanta tanta tanta allegria perché non è il risultato finale quello che conta ma lo stare insieme.

Il pensiero torna a mia mamma e mia nonna e alla gioia e complicità quando erano in cucina insieme mentre preparavano una torta sotto gli occhi attenti di noi bambini. Cameobrand con oltre 80 anni di esperienza alle spalle, è entrata nelle case di tutti noi con i suoi preparati per dolci, i suoi prodotti dolci freschi e ultimamente anche con le pizze surgelate. Era di Cameo il preparato del budino al cioccolato che mia mamma usava per farcire la sua fantastica ciambella mentre io e mio fratello aspettavamo impazienti al tavolo che fosse pronta da mangiare.

Ed è proprio con Cameo che qualche sabato fa ho potuto partecipare ad un evento in #DolceCasaCameoun open space adiacente all’azienda dove Cameo accoglie consumatori e visitatori pronti a intraprendere un’esperienza carica di emozione, di tradizione e di gusto, dove i 5 sensi si scatenano. Tutta la vasta gamma di prodotti Cameo in esposizione, le risate gioiose dei bambini con le loro famiglie pronti a cucinare insieme, gli ingredienti disposti ordinatamente in un’area di lavoro che attendeva tutti per impastare insieme delle deliziose tortine, il profumo dei dolcetti in cottura ed infine il momento della merenda.

La disponibilità dello Staff e del Maestro Pasticcere è stata magnifica ma il turbine di sensazione che hanno scatenato un gesto così comune è inimmaginabile. Bambini con le loro famiglie insieme ad altri bambini, la preparazione delle sbrisolone alle fragole rivisitate, la complicità la gioia, le risate … tutte queste emozioni che ti scaldano il cuore sono date dal fatto di cucinare insieme. 

La Doxa presente all’evento, in merito ad un’indagine sul tema #incucinainsieme ci ha fornito i dati scaturiti che sono molto confortanti: cucinare è un gesto italiano perchè il 93% degli italiani cucina; cucinare è passione perchè l’ 86% lo fa per passione; 1 su 2 cucina dolciben l’ 87% almeno qualche volta ha cucinato insieme ad altri per passione o solo per il piacere di condividere un gesto.

Dall’esperienza in #DolceCasaCameo ho portato a casa le mie mini sbrisolone alle fragole, non un semplice dolce ma un dolce speciale perché porterà con se il ricordo delle emozioni di questa splendida esperienza: cucinare insieme a persone, adulti e bambini, appena conosciute con un clima quasi di famigliarità, gioia e allegria. 

mini sbrisolone alle fragole

Vi lascio Ricetta delle MINI SBRISOLONE RIVISITATE ALLE FRAGOLE che ci ha gentilmente donato lo Chef Pasticcere di Dolce Casa Cameo:

Ingredienti per 12 tortine

  • 50 gr farina di fumetto
  • 150 gr fragole
  • 1 confezione Preparato Cameo per Crostate
  • 1 uovo
  • 75 gr burro freddo
  • mandorle affettate Paneangeli

Preparazione

Lavate le fragole, eliminate il picciulo e tagliatele a pezzettini piuttosto piccoli.

In una terrina versate le due buste del preparato Cameo per crostate, la farina di fumetto e l’uovo; amalgamate gli ingredienti, poi aggiungete il burro tagliato a cubetti e lavorate l’impasto strofinandolo tra le mani, come quando vi lavate. Dovete ottenere un composto sbricioloso.

Prendete uno stampo per muffin e distribuite metà del composto a briciole nei 12 fori, senza pressare. Mettete sopra a ciascuno un cucchiaio circa di fragole a pezzetti, fino a finirle e ricoprite con il restante composto a briciole. 

Distribuite sulla superficie un pò di mandorle a lamelle Paneangeli.

Accendete il forno elettrico a 180° e quando è molto caldo inserite le mini sbrisolone rivisitate alle fragole e cucinatele per 20 minuti.

Un dolce abbraccio

Lorena

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.