Menu 1

menu 1

Il Natale sembra lontanissimo ma in men che non si dica ce lo troviamo che bussa alla nostra porta e abbiamo ancora il menu da elaborare: Menu 1.

Qualche giorno fa stavo pendando al Natale, sembra così lontano ma in realtà è più vicino di quanto ci immaginiamo, così mi è venuta un’idea. Ho pensato, e spero possa esservi di gradimento, di proporvi ogni giovedì un menù che potete realizzare a Natale, dandovi anche alcune dritte sull’organizzazione della spesa e della preparazione, quello che farei io prima di un invito per una pranzo o una cena importante che prevede più portate. Oggi vi propongo il “menu 1“. Per vedere le ricette complete dei vari piatti, basta cliccare sul nome.

Aperitivo con girandole farcite

***

Soufflè di zucchine e patate

***

Trofie scampi e crema di porri

***

Gallinella scaloppata al limone con contorno di verdure gratinate

***

Crostata di frutta di stagione

Acquisto materie prime

Per realizzare questo menù potete tranquillamente acquistare gli ingredienti la settimana prima della preparazione ad eccezione della frutta e della verdura che è meglio acquistarla al massimo un paio di giorni prima (per le verdure gratinate, anche se ormai si trovano quasi tutte le verdure tutto l’anno, sarebbe preferibile utilizzare quelle di stagione per poter beneficiare del loro sapore per cui sostituite melanzane e peperoni con finocchi, carote e carciofi: forse un po’ meno colorata la teglia ma sicuramente migliore il gusto). Per quanto riguarda il pesce invece (scampi e gallinella) potete scegliere se comprarli il giorno prima oppure acquistarli freschi anche giorni prima, pulirli e surgelarli ma senza lavarli.

Procedimento

Le girandole farcite vanno cotte poco prima di servirle e la loro preparazione è talmente veloce che non è necessario anticipare nessun passaggio il giorno precedente.

Per il souffle di zucchine e patate, potete preparare il giorno prima le verdure cotte e la besciamella avendo cura, una volta cotta, di metterla in una terrina in vetro e coprirla subito con la pellicola trasparente facendola aderire alla salsa in modo che non si forni la pellicina che sembra di plastica. Il giorno del pranzo non vi resta che aggiungere gli altri ingredienti previsti ed infornare approfittando del forno già caldo visto che avete appena cotto le girandole. La crema al parmigiano è molto veloce da preparare al momento.

Per le trofie scampi e crema di porri, preparate il condimento il giorno precedente e pulite gli scampi (se non lo avete già fatto prima di surgelarli); conservateli in frigorifero fino all’ultimo. Mentre mangiate il souffle cuoce la pasta e poi condirla sarà un procedimento che vi richiede meno di 10 minuti mentre i vostri ospiti si godono una piacevole pausa.

Per la gallinella scaloppata al limone, dovete solo avere l’accortezza di farvi trovare pronto il pesce disliscato e poi la preparazione è talmente veloce che sarebbe un peccato farla in anticipo. Se proprio non volete rubarvi questo quarto d’ora a tavola con i vostri ospiti, preparatela al mattino stesso e poi riscaldatela.

Invece la teglia per le verdure gratinate va assolutamente preparata il giorno prima e mentre il forno è già attivo e voi vi gustate le prime portate, la infornate per il tempo necessario. Anche se riposano poco nel forno spento, possibilmente coperte con la carta di alluminio, sono buonissime.

Per il dolce, la crostata di frutta, preparate e cucinate il guscio di frolla il giorno prima e riempitelo di crema pasticcera conservandolo in frigorifero. La sera prima o meglio ancora la mattina stessa, decorate con la frutta avendo l’accortezza  di cospargerla bene con la gelatina per evitare che si ossidi e diventi di un brutto colore antiestetico, soprattutto se utilizzate le banane. Ovviamente, sempre per lo stesso motivo della verdura, sarebbe preferibile utilizzare quella di stagione per cui kiwi, ananas, arance, mandarini e banane.

Un abbraccio e buona degustazione in compagnia dei vostri ospiti.

Lorena

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.