Meringa

meringhe

 

La meringa è un preparato a base di albumi e zucchero, un dolcetto delizioso che si scioglie letteralmente in bocca.

Ieri ho fatto delle preparazioni che necessitavano solamente del tuorlo e non volendo sprecare niente ho conservato gli albumi così oggi ho preparato la meringa
Sembra molto facile da fare la meringa ma ci sono alcuni piccoli trucchetti da rispettare. per la buona riuscita del dolce. Innanzitutto è molto importante pesare le dosi esattamente e non andare ad occhio; lo zucchero deve avere esattamente il doppio del peso degli albumi. La consistenza della meringa infatti dipende dalle proporzioni tra albumi e zucchero. Oltretutto potete aggiunge un pizzico di maizena nell’impasto e questo da’ modo alla meringa di rimanere più stabile.

Ingredienti per 6 persone

  • 180 gr albumi
  • 180 gr zucchero semolato
  • 180 gr zucchero a velo
  • 1 cucchiaio di maizena
  • 1 cucchiaio di succo di limone

Procedimento

Per fare la meringa mettete gli albumi in un contenitore a sponde alte e iniziate a sbattere con le fruste elettriche finché diventano abbastanza e sodi e formano tante piccole onde in superficie. Per una buona riuscita del dolce le uova non devono essere fredde ma a temperatura ambiente  e vanno separate con molta cura perché una minima presenza di tuorlo tra gli albumi pregiudicherebbe la riuscita del dolce. E’ inoltre importante che il movimento delle fruste sia costante e sempre nello stesso verso. Il composto è sufficientemente gonfio quando alzando la frusta l’albume fa delle punte solide. Ricordate che se usate lo sbattitore elettrico dovete aumentare la velocità in maniera graduale fino a raggiungere il massimo quando la massa è soda.
Unite la maizena allo zucchero semolato e allo zucchero a velo e poi uniteli agli albumi poco alla volta, per evitare che si sgonfino. Aggiungeteli per cui gradualmente continuando a sbattere con le fruste. Gli albumi devono rimanere sodi e gonfi e diventare lucidissimi.

Versate ora un cucchiaio di succo di limone che oltre a profumare la meringa e togliere l’odore di uovo la rende candida e meno fragile dopo la cottura.

Se volete delle varianti più golose a questo punto potete aggiungere 50 gr di nocciole  tritate o uguale peso di cioccolato tritato e mescolare con una spatola delicatamente sempre nello stesso senso per non smontare gli albumi.

A questo punto trasferite il composto in una tasca da pasticcere, coprite una placca da forno con la carta e formate tante piccole meringhette di circa 3 cm. Più sono grandi e più è facile che restino morbide all’interno. Tenetele ben distanziate perchè in cottura aumentano di volume.

Cuocete le meringhe in forno a 100-110 gradi per un’ora finché si saranno ben asciugate, poi fatele raffreddare nel forno con lo sportello semiaperto. Se lo lasciate chiuso le meringhe continuano a cuocere e rischiano di scurirsi troppo.

Non staccate assolutamente le meringhe dalla carta finché sono calde perché correte il rischio di romperle.

Un dolce abbraccio

Lorena

Lorena

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: