Pasta con le polpette

pasta con le polpette

 

Ma quanto è buona questa pasta con le polpette ? Un piatto unico molto ricco e godurioso che piacerà senz’altro anche ai bambini.

Oggi pasta con le polpette ! Ovviamente un piatto unico e completo, un pieno di carboidrati e proteine. Ovviamente queste deliziose polpettine sono ottime anche da servire come secondo ma mi raccomando in un’altra occasione, per oggi è sufficiente la porzione che mettete dentro alla pasta. Comunque vedree che con l’aggiunta della patata nell’impasto rimangono morbidissime, per cui mentre le cucinate non lasciatevi tentare altrimenti mangerete una banalissima pasta al pomodoro. 

Ingredienti per 4 persone

  • 280 gr pasta corta (io ho utilizzato le penne)
  • 2 cucchiai di olio evo
  • 1  cipolla
  • 400 ml passata di pomodoro
  • sale e pepe
  • 1 patata grossa lessa
  • 300 gr carne macinata mista (io uso metà carne di vitello e metà di suino)
  • la mollica di un panino
  • 70 gr parmigiano grattugiato
  • latte qb
  • 1 uovo
  • pangrattato se necessario
  • olio per friggere
  • un ciuffo di prezzemolo e uno spicchio di aglio a piacimento

Procedimento

Per preparare la pasta con le polpette innanzitutto dovete preparare il sugo di pomodoro. In un  largo tegame che poi possa contenere la pasta e le polpette, mettete un paio di cucchiai di olio extra vergine con la cipolla tritata finemente e fatela appassire. Aggiungete la passata di pomodoro, regolate di sale e fate cuocere per circa 20 minuti, aggiungendo poca acqua se si asciuga troppo (meglio usare l’acqua in cui state lessando la pasta).

Preparate l’impasto per le polpette: in una tazza mettete la mollica del pane e bagnatela completamente di latte lasciandola in ammollo. In un contenitore mettete la carne macinata, il parmigiano grattugiato, la patata lessa passata a purea con lo schiacciapatate, l’uovo, un pizzico di sale, una macinata di pepe e la mollica di pane ben strizzata. Il prezzemolo e l’aglio tritati sono a vostro piacimento; io non li metto perchè non sono molto graditi dai miei ma sicuramente se li mettete, senza esagerare nelle dosi, danno un tocco di sapore in più. Amalgamate bene tutti gli ingredienti con le mani; dovete ottenere un impasto morbido ma non appiccicoso. Nel caso si attaccasse troppo alle man, aggiungete poco pangrattato. Quando l’impasto è bello omogeneo fate tante palline grandi come una nocciola. Mettete sul fuoco un pentolino non troppo largo e con bordi leggermente alti, versate l’olio  e fatelo scaldare. Qui si apre un dibattito: a mio parere, stando attenti alla temperatura, è meglio utilizzare l’olio extra vergine di oliva perchè  rende migliore la frittura ma molti usano l’olio di semi perchè meno costoso. Appena l’olio è sufficientemente caldo (fate la prova con una polpetta, deve friggere) mettete le polpette nel pentolino e portatele a cottura. Innanzitutto la polpetta deve galleggiare nell’olio per cucinare bene e non deve toccare il fondo della pentola; mettetene poche alla volta perchè altrimenti fate abbassare la temperatura dell’olio che smetterà di friggere rovinando la cottura. Tenete presente che sono veloci da cuocere perchè sono piccoline. Man mano che sono cotte toglietele con una schiumarola e asciugatele con la carta assorbente da cucina. 

Nel frattempo mettete sul fuoco una pentola con acqua salata e portate la a bollore, versate la pasta e cuocetela per circa 13 minuti, assaggiandola per verificare il grado di cottura prima di scolarla.

Appena le polpette sono cotte, aggiungetele al sugo di pomodoro e fatele scaldare 5/6 minuti in modo che si impregnino di sugo. Appena la pasta è cotta, versatela nel condimento, mescolate bene e servite.

Buon appetito

Lorena

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.