Pesto di basilico e anacardi

IMG_3574

 

Fare il pesto di basilico e anacardi come scorta da congelare per l’inverno è un’ottima ideaa per avere un condimento sempre pronto.

Tutte le estati viene in momento in cui mi dedico alla preparazione del mio pesto ma dopo la mia visita allo stabilimento della Barilla della scorsa settimana ho apportato delle modifiche che hanno reso ancora più cremoso il mio pesto di basilico e anacardi. Diciamo che la cremosità è data dal pezzo di gambo che frullo insieme alle foglie. Infatti di solito usavo solo ed esclusivamente le foglie. Un’altra modifica è quella di usare gli anacardi invece dei pinoli. La Barilla ha optato per l’uso degli anacardi a seguito del problema che i pinoli presentavano tracce di metalli. Devo dire che il risultato di questa seconda versione è molto buona. 

Ingredienti per 4 porzioni

  • 100 gr basilico fresco
  • 40 gr pecorino sardo
  •  40 gr parmigiano reggiano
  • 1/2 spicchio d’aglio
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 1/2 cucchiaino di zucchero
  • 100 ml olio di semi di girasole
  • 40 gr anacardi
  • 2  cubetti di ghiaccio

Procedimento
La ricetta del pesto basilico e anacardi si differenzia dalla mia classica ricetta in quanto ho utilizzato gli anacardi invece dei pinoli; mentre per quanto riguarda il basilico, io solitamente utilizzavo solo ed esclusivamente le foglie invece per questa ricetta ho usato anche dei pezzettini di gambo ma..attenzione… solo la parte tenera attaccata alla foglia non la parte bassa che risulta essere più grossa e con una fibra più dura. Pare che l’utilizzo del gambo e quindi della fibra in esso contenuta dia la cremosità al pesto. Forza proviamo !

Per i più temerari che vogliono usare il metodo classico, gli ingredienti sono da “pestare” a mano nel pestello o mortaio…io uso un comodissimo e automatico robot da cucina o un mixer elettrico.

Nel bicchiere del mixer versate innanzitutto gli anacardi e tritateli molto finemente; toglieteli e teneteli da parte. Mettete ora nel bicchiere del mixer il parmigiano reggiano e il pecorino e azionate le lame per tritare anche i formaggi a grana molto sottile. Aggiungete quindi l’aglio, il sale, lo zucchero, gli anacardi tritati, il basilico, l’olio e i cubetti di ghiaccio. Questi ultimi servono per evitare che le lame d’acciaio del mixer ossidino le foglie di basilico, gli fanno mantenere quindi il loro colore verde vivo. Tritate bene tutti gli ingredienti fino ad ottenere una crema compatta e omogenea.

A questo punto il vostro pesto basilico e anacardi  è pronto per condire la pasta o per il riso o per altre gustose preparazioni.

Se ne preparate in eccedenza, potete anche conservarlo in freezer, meglio se suddiviso in piccole porzioni, Io lo metto nei contenitori per fare i cubetti del ghiaccio e quando si è solidificato li stacco con la punta di un coltello e trasferisco tutti i cubetti di pesto basilico e anacardi in un sacchetto da freezer. Consiglio: per condire circa 80 gr di pasta servono 2 cubetti, poi è tutto a vostro piacimento.

Buon appetito

Lorena

 

2 Comments

  1. “Metalli” nei pinoli??? Ahahah
    E gli anacardi che costano un quinto dei pinoli ovviamente non li presentano vero?

    Ma mettete almeno le mandorle non? Ah no è vero… a tonnellate non si trovano e poi c’è il processo industriale che costerebbe troppo…vabbe’ hanno sempre ragione loro
    W l’Italia!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.