Pizzette di topinambur

IMG_1191

 

Buongiorno a tutti, oggi è sabato e … sabato pizza  ma oggi non è la solita teglia di pizza ma bensì per stasera sto preparando delle pizzette un po’ alternative, le pizzette di topinambur. Oggi voglio parlarvi di questa verdura che non viene presa in considerazione da molti ma che è una valida alternativa alla patata visto che le assomiglia molto come consistenza ed ha il gusto misto tra patata e carciofo. Infatti può essere usato per fare le “patatine” fritte, o lessate e condite con olio e prezzemolo, oppure per il purè. Oltretutto è buono anche da affettare e mangiare crudo condito. Il topinambur pare abbia anche parecchie proprietà benefiche per il nostro organismo, abbassa l’assorbimento di zuccheri, è efficace per ripulire l’intestino, contiene le vitamine A e B utili per la vista e per la stanchezza fisica. Oltretutto è poco calorico al contrario delle patate e quindi indicato nelle diete per perdere peso in quanto contiene l’inulina  e se si beve molto prima di mangiarlo, l’acqua unita all’inulina crea in gran senso di sazietà. Insomma credo sia una verdura da mettere più spesso sulle nostre tavole. Queste pizzette di topinambur sono la prima di una serie di ricette che voglio dedicare a questa verdura.

Ingredienti per 6 pizzette (media grandezza)

  • 500 gr topinambur
  • 1 uovo
  • 100 gr circa farina 00
  • 20 gr pangrattato
  • 150 gr passata di pomodoro
  • 100 gr formaggio tipo fontina
  • sale e origano
  • qualche fogliolina di basilico (a piacere)
  • olio per la teglia

IMG_1164

 

Procedimento

Pelate i topinambur, lavateli e riduceteli a pezzettini così cuociono prima. Metteteli in una pentola con acqua e poco sale e fateli lessare per 10 minuti dopo che l’acqua ha preso bollore. Poi scolateli e passateli a purea. 

Mettete la purea in una ciotola e appena si è raffreddata aggiungere l’uovo, un pizzico di sale e la farina.

Mi sento di darvi due consigli: la dose di farina è indicativa perché dovete amalgamare l’impasto con le mani e riuscire a capire quale è la consistenza giusta per fare delle palline senza che si appiccichi tutto alle mani; tanto più è caldo l’impasto tanta più farina richiede e tanto più la vostra pizzetta sarà pesante al gusto, per è cui meglio che l’impasto sia più che freddo.

La grandezza delle palline dipende da come volete fare grandi le pizzette. Schiacciate le palline dandogli la forma della pizzetta e passatele leggermente nel pangrattato. Posizionatele su una teglia leggermente unta d’olio. 

Cospargete le pizzette con la passata di pomodoro, mettete un pizzico di sale e origano e guarnite con pezzetti di formaggio. Se è di vostro gradimento mettete anche delle foglioline di basilico.

Infornate a 200° per circa 15 minuti.

Queste pizzette possono essere fatte anche piccoline e servite durante un aperitivo. 

Buon appetito e buon week end.

Lorena

Lorena

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: