Risotto ai frutti di mare

20150517_130409

 

Oggi portiamo il mare in tavola, un delicato e ricco primo piatto: il risotto ai frutti di mare.

Per chi ama fare scorpacciate di pesce eccomi a voi … oggi prepariamo il risotto ai frutti di mare. Non posso dire che è velocissimo da fare soprattutto se si acquista pesce fresco per cui da preparare ma con delle buone materie prime, un buon riso parboiled che non scuoce e appunto del pesce fresco, il risultato sarà un piatto che parla. 

Ingredienti per 4 persone

  • 320 gr riso “parboiled”
  • 800/900 gr pesce fresco (cozze, gamberetti, calamari, scampi)
  • 2 cucchiai olio evo
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 carota
  • 1/2 cipolla
  • 1 gamba di sedano
  • 2 pomodori ramati molto maturi
  • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
  • 1 manciata di prezzemolo fresco
  • sale e pepe nero

 

Procedimento

La prima cosa da fare per la preparazione del risotto ai frutti di mare è quella di pulire bene il pesce che ci permetterà di fare un buon brodetto che ci servirà per cuocere il risotto.

Se il guscio delle cozze è sporco e incrostato, raschiatelo con una spazzolina e togliete la barbetta (quei “filamenti” che fuoriscono dal guscio). Devo aggiungere che adesso in molte pescherie fanno il servizio di pulizia delle cozze purchè vengano consumate nella giornata stessa per cui non c’è molto sporco sul guscio. Piccolo particolare che sicuramente saprete già: se comprate le cozze e non le consumate il giorno stesso (al max il giorno dopo, mi raccomando), avvolgetele in un panno bagnato e riponetele in frigorifero. Una volta pulite, mettete le cozze in una padella senza alcun condimento, coprite con un coperchio e mettete sul fuoco a fiamma media finchè non si aprono tutte, circa 4/5 minuti. Mi raccomando, se ce n’è qualcuna che non si apre, non forzatela, è meglio buttarla. Quando le cozze si sono aperte, togliete il mollusco a metà quantità e per l’altra metà lasciate solo la parte di guscio dove c’è attaccato il mollusco.

Pulite i gamberetti: io vi consiglio di sgusciarli, innanzitutto perchè almeno potete eliminare il filamento nero (è il loro intestino) che hanno sulla schiena facendo una piccola incisione con il coltello, sia perchè mangiando il risotto non dovrete perdere troppo tempo a sgusciarli e rischiare di mangiare il risotto freddo. 

Lavate bene gli scampi sotto l’acqua corrente.

Pulite i calamaretti togliendo la testa, le interiora e la lisca interna (quella che sembra di plastica), se riuscite rivoltateli come un calzino per essere sicuri che siano ben puliti. Poi tagliateli ad anelli. Tenete i tentacoli avendo cura di togliere la parte centrale con gli occhi.

Mettete sul fuoco una pentola con l’acqua, una presa di sale, la carota, sedano e cipolla, gli scarti dei calamari e dei gamberetti. Fate bollire per mezz’ora per ottenere un brodetto di pesce.

Ponete sul fuoco un largo tegame mettete l’olio e l’aglio, fatelo soffriggere e poi toglietelo. Aggiungete i calamari e cucinate per 3/4 minuti, aggiungete il riso, fatelo tostare a fiamma vivace, poi bagnatelo con il vino e fate evaporare la parte alcolica. Aggiungete le cozze e cuocete il riso per circa 12 minuti allungandolo di volta in volta con il brodo di verdure e pesce ovviamente filtrato con un colino. Aggiungete ora i gamberetti sgusciati e gli scampi e terminate la cottura (ci vorranno ancora 3/4 minuti circa). 

Quando il risotto ai frutti di mare è pronto, spegnete il fuoco, mettete una bella macinata di pepe nero e una spolverata di prezzemolo tritato e servite subito.

Buon appetito

Lorena

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.