Strudel salato con radicchio e crudo

adotta

Buongiorno amici, avrete avuto modo di leggere ieri che sto iniziando una nuova collaborazione per il progetto ADOTTA UNA MUCCA per cui pubblicherò delle ricette fatte con gli squisiti prodotti (formaggi e burro) derivanti dal latte delle loro mucche. E’ vero, ho detto che metterò una ricetta ogni mercoledì ma non stavo più nella pelle, non potevo aspettare mercoledì prossimo…ogni volta che apro il frigo ci sono quelle delizie che mi guardano e mi invogliano a cucinare. Così, visto che il pranzo era già deciso per oggi, ho fatto un piccolo antipastino, che non sta mai male, ho cucinato uno strudel salato con radicchio e crudo con ovviamente l’aggiunta del delizioso formaggio. Per questa ricetta ho utilizzato il latteria stagionato.

Ingredienti

  • 1 rotolo di pasta sfoglia
  • 1 ceppo piccolo di radicchio
  • 2 cucchiai di olio evo
  • 100 gr prosciutto crudo
  • 150 gr latteria stagionato (io ho usato quello di Adotta una Mucca)
  • 1 cucchiaio semi di papavero

IMG_2880

 

Procedimento

Per lo strudel salato con radicchio e crudo iniziate a pulire e lavare il radicchio; tagliare a listarelle sottili e far stufare per 10 minuti in una padella con l’olio.

Stendete ora la pasta sfoglia già pronta e copritela con le fette di prosciutto crudo lasciando liberi due centimetri per parte in lunghezza. Mettete il radicchio sopra al prosciutto crudo e distribuitevi sopra il formaggio (io ho usato il latteria stagionato di Adotta una Mucca).

Chiudete lo strudel ripiegando in sopra i due lati lunghi e sigillando le estremità laterali per evitare che fuoriesca il composto.

Fate dei tagli sulla superficie in modo che in cottura fuoriesca l’aria e non si gonfi e distribuitevi sopra i semi di papavero.

Trasferite su una placca da forno lasciando sotto la carta forno e cuocete a 200° per 15 minuti, poi accendete il grill per un minuto.

E’ buono sia caldo che freddo; ottimo come antipasto o da accompagnare ad un aperitivo. Comodo se si deve pranzare fuori casa.

Buon appetito.

Lorena

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.